Home / Cibo / Perché non usare olio di palma
Palm fruit and cooking oil

Perché non usare olio di palma

L’olio di palma è olio vegetale più popolare del mondo e si ricava dalla polpa rossastra del frutto della pianta Elaeis guineensis originaria dell’ovest e sud-ovest dell’Africa, e oggi ampiamente coltivata in Malesia e Indonesia.

Utilizzato nella maggior parte dei beni di consumo, questo olio particolare non è particolarmente costoso anche se richiede un “prezzo” alto per l’ambiente dal momento che in passato si è avuto un forte disboscamento per reperire questo olio dal momento che non lo si trova solo in prodotti alimentari, ma anche in detersivi e cosmetici.

Ecco perché alcune aziende hanno firmato durante una tavola rotonda, per l’uso di un olio di palma non dannoso per l’ambiente e cioè che preveda l’uso di un olio prodotto solo da fonti sostenibili.

Ma perché non bisognerebbe usare l’olio di palma?

Principali motivi per cui non usare l’olio di palma

A questo riguardo ci sono 5 motivi principali:

1. L’olio di palma contribuisce pesantemente alla deforestazione

L’industria dell’olio di palma gioca un ruolo importante nel cambiamento climatico indotto dall’uomo, dal momento che le piantagioni di olio di palma hanno sostituito e contribuito all’estinzione delle ben note foreste di carbone. Per esempio, nel 2009, quasi il 30% delle emissioni di anidride carbonica segnalati in Indonesia sono stati il ​​risultato della deforestazione: ogni ora un’area delle dimensioni di 300 campi di calcio viene cancellata in Indonesia e Malesia per far posto a piantagioni di palme.
Non solo quindi rappresenta una minaccia per le specie vegetali ma anche per le specie animali in via di estinzione che abitano le zone tropicali.

2. L’olio di palma sta portando all’estinzione degli oranghi

Gli scienziati prevedono che la fragile popolazione di orangutan potrebbe estinguersi prima del previsto se si continuano a distruggere le loro case e habitat naturali per le piantagioni di olio di palma. Negli ultimi 10 anni, la popolazione di orangutan di Sumatra e Borneo è diminuita di oltre 20.000 unità.

Questo brusco calo coincide con una crescente domanda di olio di palma negli Stati Uniti tra il 1990 e il 2010, la quantità media di olio di palma consumata negli Stati Uniti è aumentato da 2000 milioni di sterline.
Basti infatti pensare che oltre il 98% di tutto l’olio di palma utilizzato negli Stati Uniti proviene dal sud-est asiatico. L’Orangutan Conservancy stima che gli oranghi hanno perso oltre l’80% del loro habitat naturale negli ultimi 20 anni.

3. L’olio di palma causerebbe l’estinzione altre specie animali

Gli Oranghi non sono gli unici animali che sono a rischio di estinzione. Attualmente infatti ci sono solo 400 tigri sull’isola di Sumatra. Nel 1978, ne erano state stimate 1000. Anche i rinoceronti stanno scomparendo a Sumatra con 200 esemplari in meno in 30 anni.

L’espansione di olio di palma ha introdotto gli esseri umani in parti della foresta pluviale che era rimasta intatta per centinaia di anni causandola costruzione di strade a discapito degli alberi, gli elefanti vengono presi di mira per via dell’avorio, è stato stimato che sono rimasti solo 2.500 elefanti a Sumatra.

4. Nell’industria dell’olio di palma ci sono parecchie denunce per violazioni dei diritti

Tra i 3,7 milioni di persone che lavorano nell’industria dell’olio di palma, vi sono soprattutto bambini che sono costretti a lavorare. Secondo un rapporto di Business Week, molti lavoratori sono tirati nel settore a causa dei debiti o presi da trafficanti di esseri umani. Mentre, i trafficanti che vengono catturati devono affrontare poche sanzioni da parte del governo o dalle autorità aziendali.

5. L’olio di palma non è così salutare come si pensa

L’olio di palma è ad alto contenuto di grassi saturi. Dopo che i grassi transgenici vennero banditi dagli snack, molte aziende hanno iniziato a usare l’olio di palma come alternativa “sana”. Risultato, olio di palma è un male anche per voi. Uno studio effettuato sulle persone che hanno seguita una dieta ricca di olio di palma per cinque settimane ha accertato un aumento dei loro livelli di colesterolo LDL – molto simile a quello che si verifica quando la gente consuma i grassi transgenici.

Leggi anche

Perché si accumula il grasso sulla pancia

  E’ l’argomento sempre molto caro a tante donne, soprattutto a quelle che sono a ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *