Home / Salute / Perché si tappano le orecchie

Perché si tappano le orecchie

Quante volte magari a causa di un forte raffreddore capita che si tappino le orecchie.

Però a volte i motivi potrebbero essere davvero svariati, ecco perché molte persone spesso si chiedono perché si tappano le orecchie.

Cosa causa le orecchie tappate

Iniziamo col dire che il termine corretto per indicare che le orecchie sono tappate è “pressione auricolare”.

Ovviamente si tratta di un problema temporaneo e si verifica in situazioni quotidiane.

Tuttavia se questo disturbo persiste nel tempo, può essere sintomo di una mancanza di ventilazione nell’orecchio o dipendere da un problema di salute.

Pressione auricolare: di cosa si tratta

Tutti, almeno una volta abbiamo avuto problemi di pressione auricolare: può essersi verificato mentre guidavamo in montagna, o durante il decollo o l’atterraggio di un aereo, o se abbiamo fatto immersione subacquea.

Questa fastidiosa sensazione che si verifica deriva da un cambiamento di pressione, non a caso l’orecchio sembra ovattato e l’udito si attutisce.

In questo caso si tratta di un fenomeno temporaneo che si può risolvere rapidamente deglutendo o sbadigliando.

Se la pressione auricolare non è superata, bisogna rivolgersi subito ad un medico in quanto si potrebbe andare incontro ad una rottura del timpano.

Questa condizione viene definita barotrauma ed è causata da differenze tra la pressione interna dell’orecchio e quella esterna.

Pressione auricolare : sintomi

A parte la sensazione di avere le orecchie tappate, la pressione auricolare può causare altri sintomi quali:

  • dolore o sensibilità al dolore nella zona limitrofa l’orecchio o nella regione ossea situata dietro il padiglione;
  • fuoriuscita di secrezioni dall’orecchio;
  • prurito;
  • gonfiore, calore e arrossamento

Inoltre la pressione auricolare può verificarsi anche nel caso di:

  • influenza;
  • letargia o malessere;
  • febbre

Le cause della pressione auricolare

La sensazione delle orecchie tappate in genere può essere il prodotto di un problema legato all’orecchio esterno, medio o interno. Questa condizione è causata principalmente da tre fattori:

  • Tappo di cerume

Si tratta di una delle cause più frequenti delle orecchie tappate che si verifica a livello del condotto uditivo esterno. L’accumulo del cerume e di detriti genera infatti una sensazione di pressione all’interno dell’orecchio comportando una diminuzione della capacità uditiva. Il calo dell’udito è però momentaneo dal momento che sarà necessario togliere il tappo di cerume e l’udito tornerà come era prima.

aaa
  • Particolari patologie legate all’orecchio medio e alla tuba di Eustachio

Anche una disfunzione della tuba di Eustachio può causare pressione auricolare, oppure un’ostruzione nasale dovuta alla deviazione del setto nasale o all’ipertrofia dei turbinati. Infatti se si determina il deterioramento della tuba di Eustachio si avrà un’alterazione della regolare areazione dell’orecchio medio comportando una difficoltà nel compensare sbalzi di pressione tra le varie superfici del timpano, come quando si va in montagna o in aereo. Non a caso nella tuba di Eustachio potrebbe accumularsi del muco e si potrebbe pertanto percepire dei rumori causati dalla mobilizzazione del muco quando si sbadiglia, si muove la testa o si sta masticando.

  • Sindrome di Ménière

Si tratta di una sindrome che interessa l’orecchio interno che si verifica quando vi è un aumento di un liquido, endolinfa, che è contenuto, in piccole quantità, all’interno degli organuli responsabili del controllo dell’equilibrio. Questa patologia può causare continui attacchi di sordità e provocare acufeni, nausea, vertigini e vomito.

Come curare la pressione auricolare

Come abbiamo già detto, nel caso in cui la pressione auricolare è determinata da alcuni particolari fattori scatenanti come: un volo o un viaggio in montagna, non è complicato tornare allo stato originario: sarà sufficiente masticare del chewing gum, oppure sbadigliare o deglutire.

Ovviamente sarebbe sempre opportuno consultare un medico per capire bene le cause e come agire. Ecco perché soprattutto nel caso in cui la pressione auricolare sia persistente è necessario consultare un medico specialista che, attraverso una visita accurata all’orecchio, possa identificare il problema e quindi consigliare la terapia più opportuna.

Anche in questo caso, i trattamenti variano a seconda delle cause scatenanti:

  • nel caso di infiammazioni del condotto uditivo esterno,i trattamenti consigliati riguardano gocce per orecchie e unguenti che contengano antibiotici o cortisone;
  • nel caso in cui sia determinato dalla formazione del tappo di cerume, verrà rimosso attraverso irrigazione auricolare;
  • se si è in presenza di infiammazioni acute o di gonfiore della tuba di Eustachio, allora sarà necessario utilizzare degli spray nasali decongestionati;
  • se dovesse verificarsi un’improvvisa perdita dell’udito allora bisognerà trattarla sin da subito con iniezioni che andranno a stimolare la circolazione all’interno dell’orecchio;
  • se la pressione auricolare è causata da tensione allora è consigliabile praticare dei massaggi e assumere specifici farmaci.

Del resto quando si parla di salute del corpo non c’è da scherzare o da prendere sotto gamba il problema: non improvvisatevi a medici di voi stessi o vi affidate a rimedi bislacchi letti in giro per il web, ma contattate subito uno specialista.

aaa

Leggi anche

Perché si perdono i capelli

E’ sempre la stessa storia! Ogni mattina quando mi pettino, non solo rimangono molti capelli ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *