Home / Curiosità / Perchè si chiama mar morto

Perchè si chiama mar morto

Forse non tutti sanno che il Mar Morto si trova nella depressione più profonda della Terra: si trova infatti a 430,5 metri (1412 piedi) sotto il livello del mare, ed è un maestoso e misterioso lago composto da acque turchesi caratterizzate dalla presenza di cristalli di sale che sporgono al di fuori di esso, e circondato da colline di color oro e marrone.

A questo punto forse in molti staranno facendo mente locale per ricordare dove si trovi il Mar Morto. Si trova in Giordania, delimitato da Israele ad Oriente e la Giordania ad Occidente. Le sue acque iper-salate e il fango ricco di minerali sono noti per i loro benefici per la salute, e molti turisti e abitanti del posto visitano gli alberghi e i centri termali dislocati sulle sue spiagge per fare i fanghi e i bagni di sale.

Ma perché il Mar Morto viene chiamato Mar Morto? La sua storia è singolare, bisogna però analizzare alcuni punti.

Perché il Mar Morto è così salato?

Il Mar Morto è notoriamente conosciuto per essere uno dei laghi più salati in tutto il mondo, e certamente il lago ad alta concentrazione salina più profondo al mondo, con una profondità di 304 metri (997 piedi).

E la ragione di questo alto grado di salinità?

Il Mar Morto è un capolinea per il flusso di pioggia e acque superficiali, il che significa che l’acqua scorre in esso, ma non fuoriesce: la sua acqua non ha vie di fuga, ma è intrappolata e può solo evaporare. L’impennata delle temperature estive e le condizioni climatiche calde e secche per tutto l’anno portano a perdite significative di acqua per evaporazione. L’acqua ha perso il suo contenuto di H2O per 65.000 anni, insieme ai minerali aumentando così la concentrazione di sale in esso.

 

Ma perché il Mar Morto si chiama così?

Il Mar Morto, a seconda delle varie lingue è indicato con nomi diversi, tutti fanno riferimento alle sue caratteristiche. Diamo uno sguardo a tutti i suoi nomi diversi per comprendere le loro origini.

Il Mare salato

Il primo nome conosciuto del Mar Morto è indicato nelle Scritture Ebraiche, dove viene indicato con il nome di: “Mare salato”, soprattutto nel libro della Genesi e i Libri dei Profeti. Questo nome è stato dato a causa del suo particolare caratteristica: la sua alta concentrazione di sale, che lo rende una fonte di roccia e sale marino.

In epoca romana, il sale era altamente apprezzato, era una materia prima rigorosamente controllata, valeva più dell’oro o dell’argento. Gli eserciti romani venivano infatti pagati con il sale, piuttosto che con valuta monetaria; non a caso la parola latina per il sale – “sal” – costituisce la base della parola “stipendio”. I romani, a cominciare con l’imperatore Traiano, costruirono una serie di fortezze per dominare ogni entrata e uscita per regolarizzare e controllare il movimento del sale che veniva estratto dal Mar Morto, garantendo i pagamenti delle imposte da parte dei commercianti.

Il Mar Morto

Le prime traduzioni del nome del Mar Morto in lingue non-indigene utilizzavano il suo nome originale “Il Mare Salato”. Tuttavia a partire dall’epoca romana, i visitatori dalla Giudea avevano cominciato a riferirsi al mare come il “Mar Morto”, dal momento che furono colpiti soprattutto dl fatto che le loro acque erano prive di qualsiasi forma di vita: vegetale e animale.

Le origini del Mar Morto chiariscono la questione ancora meglio.

Il lago si è generatasi nel corso dei millenni per effetto dell’evaporazione delle sue acque non compensate da quelle degli immissari, e che ha causato la sua forte salinità. Quindi né animali, né piante possono sopravvivere in quell’acqua, che è quasi 10 volte più salata rispetto alla maggior parte degli oceani; si trattava di una trappola mortale per loro. Nacque da qui il nome di Mar Moro

Il Mare Piano

Nel libro di Giosuè nella Bibbia, il Mar Morto è menzionato con il nome de “il mare della pianura”:

“Le acque che scendevano d’insù si fermarono e si elevarono in un mucchio, a una grandissima distanza, fin presso la città di Adam che è a lato di Tsartan; e quelle che scendevano verso il mare della pianura, il mar Salato, furono interamente separate da esse; e il popolo passò dirimpetto a Gerico”. (Giosuè 3:16)

Con molti altri nomi è stato chiamato il Mar Morto nel corso degli anni come: il mare primordiale, il Mare Orientale, il Mare di Lot, il mare di Sodoma, il mare di asfalto e il Mare del Diavolo.

Certo è che continua ad attrarre sempre più persone che si recano non solo per le proprietà curative e benefiche ma anche per un’effetto particolare legato al fatto che l’alta concentrazione di sale del Mar Morto comporta che le persone che vi si immergono possono facilmente galleggiare. A questo proposito il Mar Morto è simile al Great Salt Lake nello Utah negli Stati Uniti.

Leggi anche

Perché le rondini partono in autunno

Che bello l’autunno! La calura estiva lascia il posto a temperature più miti, le foglie ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *